Bustine
La granulazione è un processo che permette di trasformare polveri cristalline o amorfe in aggregati solidi che presentano caratteristiche più favorevoli per le lavorazioni industriali, quali:
scorrimento: i granulati hanno forma più regolare ed omogenea rispetto alle polveri di partenza;
dosabilità: poiché i sistemi di misura meccanizzati sono sempre volumetrici, ad una maggior omogeneità di dimensioni corrisponderà una maggior uniformità di volume ed una conseguente maggior uniformità nel riempimento e nel peso delle singole dosi forma;
comprimibilità: per la produzione di compresse, i granulati sono più adatti delle polveri;
ripartizione: le polveri di partenza possono avere densità diverse e dato che le macchine impiegate nei processi di lavorazione producono spesso vibrazioni, si può avere la segregazione (le particelle più piccole scivolano attraverso i vuoti tra le particelle più grandi) di un componente della miscela: per esempio si potrebbe determinare nella fase di ripartizione volumetrica delle compresse, l’arricchimento di un componente sul loro fondo con conseguente composizione non uniforme. I granuli invece, data la loro maggiore omogeneità, non presentano questo inconveniente.
LE NOSTRE PRODUZIONI: Singole
Accoppiate
CAPACITA': Su specifica richiesta
Il processo di granulazione a letto fluido (noto anche come agglomerazione), coinvolge particelle sospese in un flusso d’aria ed un liquido spruzzato dall’alto verso il basso all’interno del letto fluido. Le particelle immerse nella traiettoria dello spray divengono leggermente bagnate e quindi appiccicose. Le particelle impaccate urtano con altre particelle ed aderiscono a queste formando un granulo.
Nella granulazione in fase umida, invece, le particelle richiedono un maggior cospargimento prima che diventino abbastanza collose da potersi riunire l’una con l’altra.
La soluzione granulante è applicata ad una velocità maggiore di quella di evaporazione finché le particelle raggiungono l’umidità sufficiente per la granulazione. Le caratteristiche delle particelle bagnate ed il tipo di soluzione granulante usato, determinano quale debba essere il procedimento più appropriato.